Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Indipendenza emotiva

8 modi per coltivare l’indipendenza emotiva nelle relazioni

Image by designecologist on Unsplash.com


L’indipendenza emotiva è anche nota come autonomia emotiva e rappresenta un aspetto da non trascurare in termini di crescita e benessere personale. In molti si definiscono indipendenti emotivamente ma si conosce realmente il significato?

Partiamo dal presupposto che si fa riferimento alla capacità di capire, riconoscere ed esprimere le nostre emozioni in modo sano ed autosufficiente: questo senza richiedere alcun supporto o convalida da parte di terzi. Sviluppare l’indipendenza emotiva consente di:

  • avere e coltivare un forte senso di sé;
  • prendere decisioni sicure;
  • affrontare le sfide della vita con resilienza e forza interiore.

Ecco perché è importante esplorare il concetto di indipendenza economica ed i suoi benefici nonché conoscere pratiche strategie per liberarsi dalla dipendenza emotiva ed avere una maggiore autonomia personale. Ci si aprirà così ad un mondo fatto di libertà, consapevolezza e comprensione di sé più grande: conoscere le proprie emozioni ed i bisogni rende autentici in primis con sè stessi e poi con gli altri, riconoscerli e comprenderli significa sapere cosa si vuole, cosa è concesso a se stessi e agli altri. Si evita così che gli atteggiamenti degli altri siano legati da una dipendenza e quindi non frutto della propria libertà: libertà di pensiero, libertà di azione, libertà di decisione.


Che cosa è l’indipendenza emotiva?

L’indipendenza emotiva è disporre di un mantello da supereroe che consente di volare nella vita senza affidarsi agli altri per avere un sostegno emotivo. In questo modo si è in grado di gestire le proprie emozioni le sfide della vita e trovare soddisfazione in sé. Sviluppare l’indipendenza emotiva sblocca un livello di libertà personale totalmente nuovo. Si sceglie di vivere liberamente senza essere in ostaggio delle opinioni altrui o influenzato da modi di pensare, stereotipi e sbalzi d’umore. Si inizia ad avere il pieno controllo della tua vita, di come reagisci alle vicenda: vivi la tua vita con grazia e resilienza. In questo modo attiri la sicurezza e la fiducia in te stesso.


Perché l’autonomia emotiva è importante

Immagina di non avere una bussola o un navigatore e di lasciarti guidare semplicemente dalle indicazioni dei passanti, qualcuno conosce bene la zona ed è del posto, altri sono solo dei passanti. Ecco che inizi a camminare errando inutilmente. L’autonomia emotiva è come avere un proprio GPS emotivo. Sei sempre in grado di trovare la tua strada anche percorrendo gli alti e bassi della vita senza necessitare costantemente di altri che ti indichino la strada o navighino per te. L’indipendenza emotiva ti consente perciò di prendere decisioni in base a ciò che è veramente meglio per te, piuttosto che cercare di continuo l’approvazione degli altri. Diventi così il capitano della tua nave emotiva.


Come si fa a non dipendere emotivamente dagli altri? Differenziare l’indipendenza emotiva dalla dipendenza emotiva

La prima cosa da fare per essere indipendenti emotivamente è riconoscere di avere una dipendenza emotiva. Come ogni cosa riconoscere ed accettare una situazione porta alla sua elaborazione. La dipendenza emotiva è una condizione in cui ci si sente un cucciolo smarrito quando gli altri non convalidano i tuoi sentimenti. È legata quasi sempre ad un trauma infantile e come tale va elaborato. L’indipendenza emotiva quindi è tutta una questione di fiducia in se stessi. Non si tratta di menefreghismo. Significa semplicemente non aver bisogno che l’altro ci rassicuri costantemente o risolva i nostri problemi. In questo modo diventi la tua base di supporto emotivo e, credimi, è davvero liberatorio.

Gli effetti dell’indipendenza emotiva possono non essere noti e rappresentare l’ignoto e perché no anche spaventare. Ma la dipendenza emotiva può essere deleteria per te ed i rapporti con gli altri. Le conseguenze sono:

  • la tua energia viene prosciugata;
  • poca se non alcuna crescita personale;
  • resti bloccato in un ciclo di ricerca di convalida da parte degli altri.

La dipendenza emotiva ti impedisce di vivere a pieno e liberamente la vita alle tue condizioni e può farti sentire perso e disconnesso da te stesso. È ora di liberarsi da tutto ciò.


Come l’autonomia emotiva promuove la crescita personale

Quando sviluppi l’autonomia emotiva, sveli il segreto della crescita personale. Diventi più consapevole di te stesso, più attrezzato per gestire le sfide e più aperto a nuove esperienze. Inizi a prendere decisioni in base a ciò che è in linea con i tuoi valori e le tue aspirazioni, piuttosto che su ciò che gli altri si aspettano da te. Si tratta di abbracciare la tua unicità e vivere la vita alle tue condizioni.


8 modi per coltivare l’indipendenza emotiva e liberarsi dalla dipendenza emotiva

  1. Riconosci la tua Dipendenza Emotiva

La dipendenza emotiva si può manifestare in vari modi come cercare l’approvazione degli altri, provare ansia quando sei da solo, o richiedere continuamente consensi e opinioni o fare affidamento sugli altri per convalidare e capire il tuo valore. Se ti risuona qualcuno di questi segnali è il momento di intraprendere un viaggio che ti porterà verso te stesso.

  1. Guarda in faccia e supera la paura dell’indipendenza

L’indipendenza emotiva ha degli ostacoli come quella voce nella testa che dice “Tu non puoi farcela da solo” e invece indovina? Certo che puoi. Sicuramente entrare nell’ignoto fa paura e può farti sentire a disagio ma la tua crescita personale avviene sempre fuori dalla zona di comfort. Quindi abbraccia la tua paura, dagli un bel 5 e digli che sei veramente pronto a spiegare le ali e prendere il tuo volo.

3 Cerca aiuto nel viaggio verso l’indipendenza emotiva

Per vincere e liberarsi dalla dipendenza emotiva non puoi certo pensare di farcela da solo: ti possono essere  d’aiuto gli amici e i familiari come le persone attorno. Inoltre un terapista è una figura guida che può darsi sostegno ed incoraggiamento. In fondo anche i supereroi hanno dei compagni.

  1. Costruisci e sviluppa la forza interiore e la resilienza

La resilienza è un motore che ti aiuta ad affrontare qualsiasi difficoltà della vita costruendo un forte nucleo emotivo. Sei in grado di superare le tempeste senza però perdere il tuo equilibrio. Per sviluppare la resilienza e quindi la forza interiore bisogna praticare la cura di sé stabilendo dei limiti e sviluppando dei meccanismi di coping sani. Autostima e fiducia in se stessi sono il motore dell’indipendenza emotiva. Abbraccia le tue imperfezioni, circondati di energie positive che ti elevano e ti danno energia. Coltiva una mente positiva, vedi opportunità e lati positivi anche nelle parti più scure. Pratica la gratitudine e vivi con ottimismo.

  1. Coltiva l’autoconsapevolezza e l’autoriflessione

È normale avere momenti in cui le nostre emozioni si scatenano. La chiave dell’indipendenza emotiva sta nell’autoconsapevolezza. Sintonizzati sui nostri pensieri, sentimenti e reazioni, abbiamo una maggiore comprensione di noi stessi ed il controllo delle nostre emozioni. La consapevolezza è una parola molto usata e che può spaventarti: significa rimanere presenti nel momento, nel qui e ora, ed osservare i propri pensieri ed emozioni senza giudicarli. Hai un posto in prima fila nella tua mente. Cosa ti fa stare bene? Capisci valori e convinzioni e scava dentro te in profondità per portare alla luce ciò che desideri realmente.

  1. Sviluppa meccanismi di coping sani

Cerca modi sani per gestire lo stress: un caffè con un amico, praticare un hobby che ti rilassa sono tutti modi per trovare e mantenere in vita l’indipendenza emotiva.  Stabilisci inoltre confini nelle relazioni e proteggi il tuo benessere emotivo. Ad esempio “Ehi, preferirei non discutere di politica durante le cene di famiglia, grazie mille”. Definisci i confini e costruisci recinzioni emotive. La tua salute mentale te ne sarà grata. Segui poi le tue passioni e fai scelte per vivere in modo autentico. Tu sei l’autore della tua storia.

  1. Coltiva relazioni sane

Scegli di circondarti di persone che ti facciano stare bene, che si lamentano poco, che ti danno grinta ed energia, che non ti criticano continuamente. Soprattutto tutti coloro che ti permettono di mantenere la tua indipendenza emotiva e la rispettano. Per avere relazioni sane è importante avere una comunicazione efficace e quindi esprimere le  proprie emozioni e bisogni in modo chiaro e rispettoso senza dover scatenare una guerra o fare segnali di fumo. Scegli quindi chi ti solleva quando sei già, celebra i tuoi successi, ti ricordano che non sei solo in questo viaggio.

  1. Abbraccia la libertà e l’empowerment attraverso l’autonomia emotiva

Fai sempre crescita personale in ogni momento della vita. Celebra sempre i tuoi progressi anche se piccoli. Ogni momento è buono per imparare qualcosa ma impegnarsi fa la differenza.

Questi piccoli accorgimenti possono aiutarti a trovare la tua indipendenza emotiva. Ricorda che sei tu il pilota delle tue emozioni non viceversa. Abbraccia l’indipendenza emotiva e sfida i modelli invece che ti hanno costretto ad una dipendenza emotiva. Ne avrai beneficio in termini di consapevolezza di sé, crescita personale e volontà di fare.

Quindi, apriamoci al potere dell’autonomia emotiva e sblocchiamo la libertà e l’empowerment che porta nelle nostre vite.


Ilaria Campana Autrice presso La Mente Pensante Magazine
Ilaria Campana
SEO Copywriter | Consulente Web
Bio | Articoli | Video Intervista AIPP Gennaio 2024
……………………………………………………………..
Website Email LinkedIn Instagram Facebook

Print Friendly, PDF & Email

© Tutti i contenuti (testo, immagini, audio e video) pubblicati sul sito LaMentePensante.com, sono di proprietà esclusiva degli autori e/o delle aziende in possesso dei diritti legali, intellettuali, di immagine e di copyright.

LaMentePensante.com utilizza solo ed esclusivamente royalty free images per uso non commerciale scaricabili dalle seguenti piattaforme: Unsplash.com, Pexels.com, Pixabay.com, Shutterstock.com. Gli Autori delle immagini utilizzate, seppur non richiesto, ove possibile, vengono generalmente citati.

LaMentePensante.com, progetto editoriale sponsorizzato dalla TheThinkinMind Coaching Ltd, in accordo i proprietari del suddetto materiale, è stata autorizzata, all’utilizzo, alla pubblicazione e alla condivisione dello stesso, per scopi prettamente culturali, didattici e divulgativi. La copia, la riproduzione e la ridistribuzione del suddetto materiale, in qualsiasi forma, anche parziale, è severamente vietata. amazon affiliazione logo

LaMentePensante.com, è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di link a prodotti venduti su Amazon.it. I prodotti editoriali (generalmente libri) acquistati tramite i link pubblicati sulle pagine relative agli articoli, alle recensioni e alle video interviste, daranno la possibilità a LaMentePensante.com di ricevere una piccola commissione percentuale sugli acquisti idonei effettuati su Amazon.it. Per qualunque informazione e/o chiarimento in merito al programma affiliazione Amazon si prega di consultare il sito ufficiale Programma di affiliazione Amazon UE, mentre per l’utilizzo del programma da parte de LaMentePensante.com, si prega di contattare solo ed esclusivamente la Redazione, scrivendo a: redazione@lamentepensante.com.

© 2020 – 2024 La Mente Pensante Magazine – www.lamentepensante.com is powered by TheThinkingMind Coaching Ltd, United Kingdom — All Rights Reserved.

Termini e Condizioni Privacy Policy

"Il prezzo di qualunque cosa equivale alla quantità di tempo che hai impiegato per ottenerla."

© 2020 – 2024 La Mente Pensante Magazine – www.lamentepensante.com is powered by TheThinkingMind Coaching Ltd, United Kingdom — All Rights Reserved.