Life Coaching e Psicologia Interventi senza età né necessità di prescrizione

life coaching e psicologia4

 Tempo di lettura: 5 minuti


Ho 22 anni e faccio una sessione di Life Coaching ogni due settimane e sono seguita da una psicologa una volta al mese o in generale in base alla necessità.

No, non ho nessuna malattia mentale o problema particolare, semplicemente mi voglio bene e mi prendo cura della mia salute mentale perché ho finalmente capito che ha la stessa importanza di quella fisica.

Come dedico settimanalmente tempo all’attività fisica, ad una nutrizione sana e a farmi controllare da un medico se ho un problema, allo stesso modo mi prendo cura della mia salute mentale.

“Non avere una malattia mentale non significa che c’è una salute mentale, così come non essere obesi non significa avere una salute fisica”


La figura del Life Coach e dello Psicologo

Ti potresti chiedere di cosa parlo per tutte quelle ore e che tipo di supporto mi viene dato, non preoccuparti ora ti racconterò tutto nel dettaglio.

Innanzitutto, è importante distinguere le due figure quella del life coach e dello psicologo.

Il coach si occupa principalmente di obiettivi, come raggiungerli, come superare possibili ostacoli e convinzioni che ci limitano.

In generale un coach lavora con una persona che è ok e che non presenta nessuna patologia mentale. Quindi se consideriamo una scala -10 (malattia mentale) fino a +10 (salute mentale) il life coach (in base alla sua qualifica e specializzazione) si occupa delle persone che rientrano tra lo 0 (neutro) e il +10.

Ovviamente questa è una definizione limitativa perché nel coaching ci sono vari orientamenti e linee di pensiero. Inoltre, la tipologia di cliente dipende dalle qualifiche del coach, che in certi casi può anche essere qualificato come psicologo e quindi accettare uno spettro più ambio di casistiche.

Lo psicologo invece lavora con un gruppo più esteso di condizioni e situazioni anche a livello medico (psichiatria). Quindi nella scala menzionata prima si possono includere tutte le persone da -10 a +10 e in particolare quelle tra -10 e 0.

Difatti lo psicologo può lavorare anche con persone che non hanno problematiche specifiche (come nel mio caso) però il suo approccio sarà diverso da quello del coach.

Lo psicologo potrebbe usare degli strumenti diversi e concentrarsi di più sull’aspetto emotivo, su traumi passati e in generale sull’inconscio.


Quali argomenti trattare durante una sessione di Life Coaching?

sessione life coaching
Photo by Polina Zimmerman at Pexels.com

Quindi, quali sono gli argomenti di cui parlo con nelle sessioni di life coaching e quali con lo psicologo?

Ovviamente dipende e ciò che spiegherò nelle prossime righe è basato sulla mia esperienza personale. Il mio consiglio è di fare una sessione di coaching e una con lo psicologo e magari approfondire la materia facendo letture e guardando video. Questo perché ogni persona può avere un’interpretazione diversa in base alle proprie esperienze personali e alla propria situazione.

Facendo coaching più spesso rispetto al mio percorso con la psicologa prima mi chiedo se la tematica può essere affrontata con un coach.

Sapendo che si parlerebbe di obiettivi mi chiedo: “potrei parlare di questa tematica come un obiettivo?” Per esempio, vorrei gestire meglio il mio tempo (molto pratico, non ho troppe emozioni legate ho semplicemente bisogno di riflettere ad alta voce e sviluppare nuove idee e soluzioni). Altro esempio: non riesco a gestire la rabbia in determinate situazione (in questo caso mi sembra difficile vederlo come un obiettivo pratico, ci sono molti aspetti legati all’inconscio che non riesco a spiegarmi e molta profondità che bisogna scoprire).

Life Coaching per obiettivi

In aggiunta solitamente per il coaching cerco di trovare persone specializzate nell’area di mio interesse, per esempio, di recente ho iniziato un percorso di coaching relativo al mio rapporto con i soldi, essendo un’imprenditrice non devo sono occuparmi solo dei miei risparmi ma anche di investimenti e decisioni finanziarie a livello aziendale.

Per questo motivo questo percorso molto pratico e finalizzato ad obiettivi specifici mi sta facendo crescere molto.

La mia coach ha lavorato per molti anni in ambito finanziario quindi conosce molto bene la tematica.

  • Ho gravi problemi nella gestione dei soldi?
  • Spendo tutti i miei guadagni?
  • Ho fatto fallire un’azienda?

No. Avrei potuto continuare la mia vita senza fare questo percorso? Forse, tuttavia in futuro e anche nel presente mi sarei potuta trovare in situazioni di difficoltà in cui avrei potuto prendere la decisione sbagliata.

Altre tematiche che ho affrontato nel coaching sono state: trovare un equilibrio tra vita personale e lavoro, migliorare il rapporto con la mia famiglia, migliorare il mio rapporto con il cibo, creare buone abitudini etc.


Quali argomenti trattare con la psicologa?

sessione dallo psicologo
Photo by Cottonbro at Pexeles.com

Nuovamente per me è molto importante sottolineare che quello che scriverò si basa sulla mia esperienza personale e che certi individui potrebbero trovarsi meglio nel fare sessioni solo con la psicologa oppure solo con un coach.

Per quanto riguarda la psicologa, solitamente una volta al mese (variabile) mi capita di incontrare una difficoltà o un ostacolo nel mio percorso oppure di avere delle domande a cui voglio dare una risposta.

Anche in questa situazione, probabilmente potrei continuare a vivere con queste difficoltà e questi dubbi e nel breve termine forse non avrei grossi problemi. Tuttavia, per curiosità, per interesse personale e per amore per me stessa decido di approfondire queste tematiche, di affrontare questi problemi e rielaborare esperienze passate, per vivere un presente e futuro migliore.

Di norma le sessioni con la psicologa si focalizzano principalmente sulle emozioni. Come una determinata situazione, relazione o ostacolo mi fa sentire, oppure come gestire la rabbia o l’ansia che in certi casi mi sembra irrazionale.


I benefici del Life Coaching e della Psicologia

Sicuramente potrai immaginare i benefici che sto traendo da queste sessioni.

Crescita

Il primo sicuramente è la crescita. Crescita per me significa avere nuove prospettive, non vedere tutto in bianco o nero ma a colori o se non altro in tutte le sfumature di grigio.

Quando si è immaturi si tende a pensare che esiste solo una soluzione ad una problematica oppure solo due opzioni in una decisione, questo limita molto nella vita di tutti i giorni.

Man mano affrontando queste tematiche ho trovato un arcobaleno di colori e prospettive e questo mi aiuta molto anche a confrontarmi con persone di qualsiasi tipo.

Amore e Compassione

Il secondo beneficio è la compassione e l’amore per me stessa.

Molto spesso noi siamo i nostri più grandi critici e noi stessi ci poniamo dei limiti. Ricevere supporto, parlare dei miei problemi mi aiuta a vederli da nuove prospettive, non averne paura e comprenderli.

Consapevolezza

Il terzo beneficio è la consapevolezza.

Sono consapevole delle mie forze e cerco di usarle quotidianamente e so anche quali sono le mie debolezze e le cose che voglio migliorare.

Consapevolezza significa anche avere sicurezza in sé stessi proprio perché si riesce a riconoscere le proprie abilità.

Supporto

L’ultimo beneficio che voglio menzionare (anche se ci sono molti altri di cui potrei parlare) è il supporto.

Nella vita di tutti arriveranno dei periodi difficili che sembrano impossibili da affrontare. Personalmente mi sento fortunata che qualsiasi cosa capiti ho un punto di riferimento, una persona con cui posso parlare dei miei segreti più profondi e che non mi giudicherà.

È difficile avere questo tipo di supporto da amici, famiglia o insegnanti perché non sono dei professionisti in materia e volendo il tuo bene possono essere influenzati da altri elementi e non avere una visione oggettiva e non giudicante.

Inoltre, come è normale che capiti proiettano la loro autobiografia alla tua situazione, ma ognuno di noi è unico e ha bisogno di comprensione del proprio suo caso specifico.

Proprio per questi motivi è importante affidarsi a dei professionisti che hanno studiato e hanno gli strumenti per gestire quello che decidi di raccontargli in maniera oggettiva.


Next step

Il prossimo step è scegliere lo psicologo o il coach giusto.

Con questo articolo spero di averti incuriosito e spinto a fare una prima sessione di psicologia e/o life coaching per capire quanti benefici potresti avere in questo percorso.

È normale avere paura, ed è normale procrastinare prima di prendere questa decisione.

Se sei insicuro, vuoi saperne di più della mia esperienza oppure vuoi prenotare una sessione di life coaching introduttiva gratuita contattami!


Tina Poletto – Life Coach
Email: info@tinapoletto.it

Social Media
Facebook
LinkedIn
Podcast

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories

Life-Coaching-Mentoring-Terapia
cinque categorie di persone da evitare
sostenibilia'ambientale:marketing e aziende sostenibili
amare se stessi
Journaling
life coaching e psicologia
costruire la propria vita
alla ricerca della verità
Fototerapia e Fotografia Terapeutica
Come vivere il tempo senza ansie
digital wellbeing
Tricotillomania
ascoltare con empatia
musica ansiolitico naturale